Skip to content

Le Trafilerie Alexia partner del CERN: profili in alluminio per indagare l’universo

Le Trafilerie Alexia conquistano il CERN e diventano partner del centro di ricerca nucleare. Sì perché l’azienda capofila del gruppo industriale bergamasco Alluminio Agnelli dopo avere realizzato i profili per costruire una gabbia elettrostatica per il rilevatore di particelle oggetto di studio del CERN si appresta a realizzare una nuova fornitura.

Alluminio quindi anche per indagare l’universo. È solo l’ultimo dei campi di applicazione conquistato dal metallo ormai noto e indispensabile nel campo industriale e del design grazie alle proprie capacità intrinseche di leggerezza, duttilità, resistenza.

A conquistare l’istituto di ricerca svizzero, che ha utilizzato le lavorazioni delle trafilerie con sede a Gordona, sono stati i “profili dalle performance eccellenti” come lo stesso CERN ha tenuto a precisare.

Un attestato di fiducia che ha dato il via a nuove commesse: 30 mila infatti i profili che l’istituto europeo di ricerca nucleare ha commissionato ad Alexia con una doppia destinazione: lavorazioni che arriveranno non solo presso la sede di Ginevra ma che raggiungeranno gli USA arrivando in Sud Dakota sede di interesse scientifico mondiale.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su